Archivio mensile:Novembre 2021

Costo del funerale: quali elementi possono incidere sul prezzo

La morte di una persona cara è senza dubbio un evento drammatico e doloroso, quindi è difficile gestire con chiarezza tutti gli aspetti dell’organizzazione di un funerale. Diamo quindi un’occhiata al Costo Funerali Roma e quali fattori influenzeranno ovviamente il prezzo di un funerale.

Quanto costa il funerale?

Data la circostanza particolare non tutti amano chiedersi quanto costa il funerale del proprio caro, tuttavia è un fattore da tenere in considerazione quando si scelgono le Pompe Funebri Roma. A seconda del tipo di funerale, dei servizi richiesti e del tipo di cerimonia, anche se il costo medio dell’intero funerale è compreso tra 1500 e 3000 euro (spese comunali escluse), è possibile organizzare un sobrio o lussuoso, economico o alto funerale.

Quali fattori incidono sul costo del funerale?

Tra i fattori che incidono in modo sensibile sul costo del funerale ci sono:

  • Tipo di cassa funebre, il cui prezzo varia a seconda di materiale e lavorazione;
  • Servizio di vestizione, preparazione e igiene della salma;
  • Trasporto del defunto e noleggio dell’autofunebre per portare la salma prima nel luogo della cerimonia e poi in quello della sepoltura;
  • Tipo di sepoltura.

A questi servizi essenziali si aggiungono servizi opzionali che comprendono: allestimento della camera ardente, manifesti funebri, pubblicazione di necrologi, addobbi funebri e realizzazione e posa della lapide. Per evitare brutte sorprese si consiglia di chiedere un preventivo di spesa chiaro e trasparente a un’agenzia di pompe funebri e onoranze funebri seria e affidabile, come La Romana Funebre.

Meglio evitare le proposte low cost o con prezzi di molto inferiori a quelli di mercato, che nascondono scarsa professionalità e rischio di truffe.

I costi del funerale con cremazione

Sempre più persone scelgono di ricorrere alla cremazione al posto della tradizionale inumazione o tumulazione. Si tratta di una tipologia sempre più diffusa, ma per cui è indispensabile la volontà del defunto espressa nel testamento, con iscrizione alla società per la cremazione o verbalmente ai parenti prossimi. Fa seguito l’atto di autorizzazione rilasciato dal comune in cui avviene il decesso o da quello di residenza.

Un falso mito è che il funerale con cremazione sia più economico della classica cerimonia funebre, ma non è così. Alla spesa del funerale completo si aggiunge la spesa per il servizio che varia a seconda del forno crematorio ed è regolata da una tariffa ministeriale.

Non mancano le spese per il disbrigo delle pratiche burocratiche, per l’affidamento e la dispersione delle ceneri. Anche se la bara viene bruciata con la salma nessuna agenzia di pompe funebri e onoranze funebri seria propone un feretro di bassa qualità.

In conclusione, il consiglio finale è affidarsi a chi come La Romana Funebre ha fatto dell’organizzazione di funerali di qualità la sua mission e da sempre affianca i familiari del defunto in questo triste compito.